07/07/2017

Inpgi, contributo di solidarietŕ, crisi dell’editoria
Assemblea del Gruppo Friuli Venezia Giulia

Si è tenuta nei gironi scorsi una riunione dei giornalisti pensionati del FVG. Temi principali dell'incontro la situazione dell'Inpgi, il contributo di solidarietà, la crisi dell'editoria. Sulla situazione dell'Inpgi è stata espressa la forte preoccupazione, molto diffusa nella categoria, come evidenziato dalle prese di posizione di moltissimi colleghi


Anche le dichiarazioni dei vertici dell'Inpgi e della Fnsi sottolineano come senza una ripresa dell'editoria, in particolare dei giornali, nessuna misura di risanamento sarà sufficiente. I dati dicono inoltre che il settore non è affatto in ripresa e che ad un costante aumento dei pensionati si contrappone una costante diminuzione dei giornalisti contrattualizzati.
Da più parti inoltre arrivano sollecitazioni ai vertici del sindacato ad avviare un confronto con l'Inps, nell'eventualità di una confluenza nell'ente. Essendo garante lo Stato, si afferma, le pensioni verrebbero comunque garantite. La trattativa, aggiungono, andrebbe aperta rapidamente, perché adesso l'Inpgi ha ancora una certa forza contrattuale, in futuro, con la dismissione del patrimonio immobiliare, sarà più debole. La trattativa dovrebbe includere e tutelare anche il personale attualmente impegnato nelle strutture del sindacato a livello nazionale e locale.
Rimangono le forti critiche al contributo di solidarietà, che si aggiunge al blocco della perequazione, in un quadro, peraltro, nel quale non sono state attuate le richieste di contenimento delle spese per gli organismi dirigenti ripetutamente sollecitate, a cominciare dallo stipendio della Presidente.. Critico rimane anche il giudizio sule modalità di corresponsione della ex fissa, presentata invece come un successo del sindacato.
Sulla questione Inpgi in particolare i pensionati del FVG chiedono , al di fuori di ogni logica di schieramento, un approfondito esame sulla situazione, sulle prospettive per il futuro più o meno prossimo, su eventuali altre misure di risanamento. Ovvio che l'interesse primario è la salvezza dell'Inpgi, ma è bene avere un quadro preciso della situazione e riflettere su come affrontarla, visto che le misure attuate potrebbero non essere sufficienti a riportare i conti in ordine.
A tal fine sollecitano una iniziativa comune con Fnsi, Assostampa, Ordine e Casagit per affrontare in maniera articolata la situazione attuale, prospettive, andamento del mercato, ecc., in un confronto che, si spera, eviti le asprezze e le contrapposizioni frontali e personali che troppo contraddistinguono oggi la vita del sindacato e si concentri solo sui contenuti.

Gianni Martellozzo
Presidente Gruppo giornalisti pensionati FVG