09/04/2019

?Comitato esecutivo Ungp. Verbale della seduta del 21 gennaio 2019


Presso la sede di corso Vittorio Emanuele 349 in Roma, alle ore 15, 30 del giorno 21 gennaio 2019 si č aperta la riunione del Comitato esecutivo dell’Ungp per esaminare il seguente ordine del giorno:

1) Approvazione del verbale della seduta precedente. 

2) Comunicazioni del presidente.

3) Varie ed eventuali

Presenti: Guido Bossa presidente, Gianfulvio Bruschetti vicepresidente vicario, Stefania Giacomini vicepresidente, Mauro Lando segretario, Paolo Baggiani, Dario De Liberato, Tiziana Longo, Claudio Mazza, Giuliano Musi, Orazio Raffa, Neri Paoloni presidente del Collegio dei revisori dei conti, Marco Gardenghi revisore dei conti.

Approvato il verbale della seduta precedente, il presidente Bossa comunica che la riunione č stata convocata alla vigilia del congresso nazionale Ungp per concordare alcuni adempimenti procedurali. A tutti i componenti l’esecutivo ha espresso il suo ringraziamento per l’attivitŕ e la partecipazione negli ultimi quattro anni: “si č lavorato bene, c’č stata una dialettica costruttiva, si sono avuti buoni risultati”.

Per il congresso dell’indomani chiede di potere proporre alla presidenza Ino Iselli (presidente Ungp dal 2004 al 2012), Giorgio Greco alla vicepresidenza, Mauro Lando e Virgilio Squillace alla segreteria, Claudio Mazza alla presidenza della commissione verifica poteri con Antonio Lovascio e Claudia Mirto.

Illustra poi la bozza della sua relazione che leggerŕ al congresso e il documento politico finale. Il tesoriere Claudio Cojutti chiede che l’esecutivo condivida la relazione e approvi il documento politico, al che si apre un dibattito generale al cui termine il documento politico viene sottoscritto.

Il collega Giuliano Musi propone l’elaborazione di una mozione da fare approvare al congresso in merito al finanziamento dell’Ungp nazionale. Si apre un dibattito generale al termine del quale Musi viene incaricato di elaborare il documento poi sottoscritto dall’esecutivo. Analoga procedura per l’elaborazione di una mozione sul “lodo Siddi” affidata al vicepresidente Bruschetti. La seduta viene poi sospesa alle 17 per essere ripresa all’indomani.

Il 22 gennaio alle ore 9 viene riaperta la seduta in cui si conferma l’assetto dell’insediamento del congresso. Il presidente segnala alcune modifiche puntuali apportate al suo documento e conferma che nel corso del congresso interverranno tutti i vertici degli enti di categoria.

Il presidente
Guido Bossa

Il segretario
Mauro Lando