29/11/2018

L’Ungp per Teleradio Amatrice: continua la collaborazione


Un computer portatile Macintosh prodotto dalla Apple e dotato di software che consente il rapido montaggio e la messa in onda di servizi televisivi č stato consegnato alla redazione di Teleradio Amatrice nell’ambito del progetto di collaborazione in atto da due anni fra l’Unione nazionale giornalisti pensionati e l’emittente comunitaria nata sulle rovine del terremoto del Centro Italia con l’obiettivo, raggiunto, di mantenere i collegamenti fra le popolazioni colpite dal sisma e fare da megafono verso le istituzioni regionali e nazionali affinché non si perda la memoria del disastro che ha colpito interi centri abitati che ancora oggi stentano a recuperare accettabili condizioni di vita.

Il rapporto di amicizia e collaborazione fra l’Ungp e Teleradio Amatrice ha dato luogo in passato ad un intervento dell’Unione per dotare l’emittente radiofonica delle attrezzature necessarie per la messa in onda dei messaggi del Sindaco ai cittadini che dopo il sisma del 24 agosto 2016 erano stati ricoverati in alberghi sulla costa adriatica. Successivamente, con lo sviluppo dell’iniziativa editoriale, che oggi produce un telegiornale settimanale trasmesso su youtube e sui canali internet, aderendo ad una richiesta dello staff tecnico e redazionale, l’Unione ha deciso di acquistare e consegnare il pc MacBook Pro, che risponde alle esigenze prospettate. 

Il presidente Guido Bossa, il segretario generale Mauro Lando e Orazio Raffa, componente del Comitato esecutivo nazionale, hanno incontrato nella sede della radio, al parco don Minozzi di Amatrice, la direttrice responsabile Emma Moriconi e lo staff tecnico redazionale che cura la produzione e la messa in onda del telegiornale. Con l’occasione si č deciso di proseguire la collaborazione fra l’Ungp e l’emittente televisiva, i cui responsabili hanno partecipato ai corsi di formazione permanente organizzati dall’Unione nel 2017 e 2018, sui temi della comunicazione nelle situazioni di emergenza.

Emma Moriconi ha ringraziato i rappresentanti dell’Ungp, che “con semplicitŕ e affetto hanno voluto dare il loro importante contributo a questa terra. Oggi ci hanno donato uno strumento necessario per ottimizzare il lavoro che Radio Amatrice svolge “dietro le quinte”, quello che non si vede in tutte le sue fasi, ma č necessario alla realizzazione del prodotto finale, quello che di volta in vota viene proposto ai cittadini con immagini, suoni, testi. Grazie, da Radio Amatrice, grazie di cuore”.

I dirigenti dell’Ungp hanno poi partecipato, insieme alle autoritŕ cittadine all’inaugurazione dell’Officina-laboratorio della ricostruzione, situata nell'edificio donato dall’attore Enrico Brignano. La Sala, intitolata al Soprintendente Saverio Urciuoli, prematuramente scomparso lo scorso 1° aprile, č un polo attrezzato per la pianificazione della ricostruzione del Borgo di Amatrice. Al suo interno, insieme al plastico dell’antico borgo, sono presenti alcune aree tematiche quali “Frammenti della nostra storia”, che ospita le miniature di alcune chiese di Amatrice realizzate da Costantino Fontanella, recuperate dal Museo Civico Cola Filotesio a cura del Mibact; e l’Archivio Storico del Comune di Amatrice, recuperato anch’esso dopo il sisma ed oggi depositato presso l’Archivio di Stato di Rieti.  Al centro, il grande Plastico del Borgo, realizzato a cura della Fondazione Santarelli sulla base di uno studio del Prof. Alessandro Viscogliosi, creato dall’Officina Materia e Forma dell’Arch. Marco Travaglini, che riproduce la Cittŕ come si presentava nella prima metŕ del Novecento. 

Erano presenti il Sindaco di Amatrice Filippo Palombini, l Vescovo di Rieti Mons. Domenico Pompili, e il Sottosegretario del Ministero per i beni e le Attivitŕ Culturali Gianluca Vacca.